QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Furti al supermercato, Spedali Civili di Brescia e spaccio: raffica di arresti dei carabinieri

mercoledì, 1 febbraio 2017

Gardone Val Trompia - Sono stati convalidati ieri gli arresti della coppia di romeni, un uomo di 38 anni e una ragazza di 25 anni, arrestati dai carabinieri di Gussago (Brescia) che avevano messo a segno un colpo nel supermercato “Familia” della cittadina bresciana.

I due erano stati colti mentre tentavano di lasciare il supermercato con una borsa piena di prodotti chiaramente destinati ad un mercato parallelo. Vi erano infatti otto confezioni di parmigiano da un chilo ma anche svariate decine di cosmetici di vario tipo per un valore superiore agli ottocento euro. Dopo il giudizio per direttissima sono stati condannati, l’uomo a 9 mesi e la donna a 5 mesi di reclusione. All’uomo, pregiudicato, è stato imposto il divieto di soggiorno nel territorio della provincia.

FURTO AGLI SPEDALI CIVILI

Sorpreso a rubare all’interno degli Spedali Civili, arrestato dai Carabinieri quarantenne bresciano. Aveva asportato una valigetta contenente un computer il soggetto arrestato ieri dai Carabinieri.

Ieri mattina i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Brescia hanno tratto in arresto un uomo italiano quarantenne sorpreso a rubare all’interno degli Spedali Civili. Il soggetto è stato sorpreso dopo aver asportato una valigetta contenente effetti personali, tra cui in computer portatile, dall’ufficio del primario del reparto di otorinolaringoiatria, momentaneamente assente perché impegnato in sala chirurgica.

Il ladro, che ha tentato la fuga correndo tra i vari locali dell’ospedale, è stato inseguito e bloccato dai militari prontamente intervenuti. Il soggetto, espletate le formalità di rito, è stato ristretto agli arresti domiciliari ed è stato giudicato stamane con rito direttissimo all’esito del quale è stato convalidato l’arresto.

SPACCIO ALLA STAZIONE FERROVIARIA

Spacciava alla Stazione ferroviaria, carabinieri arrestano pusher nigeriano. Si era posizionato in viale della stazione lo spacciatore arrestato ieri dai carabinieri nel corso di un mirato servizio di prevenzione dello spaccio di sostanze stupefacenti. Ieri pomeriggio i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Brescia hanno tratto in arresto un altro pusher operante in città.

L’arrestato, un giovane di origine nigeriana, è stato osservato a lungo dai militari durante i suoi spostamenti e una volta vista la cessione di sostanza stupefacente, è stato fermato e perquisito insieme ad un acquirente. All’esito dei controlli sono stati rinvenuti dai militari circa 22 grammi di hashish.
Il soggetto è stato custodito in camera di sicurezza ed è stato giudicato stamane con rito direttissimo all’esito del quale è stato convalidato l’arresto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136