Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Frana Ruinon, Bordonali: “100mila euro a Provincia di Sondrio”

mercoledì, 29 marzo 2017

Sondrio – “Abbiamo approvato uno stanziamento di 100.000 euro in favore della Provincia di Sondrio che servira’ ad acquistare beni strumentali per interventi di protezione civile nell’area della frana del Ruinon, in Valtellina”. Lo ha annunciato Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia in merito alla delibera approvata ieri sera durante la seduta di Giunta.

bordonali assessore regioneCONTROLLO CONTINUO DEL TERRITORIO
Questa esigenza era tra quelle emerse durante il Tavolo per il monitoraggio della frana del Ruinon coordinato dal sottosegretario con delega alla montagna, Ugo Parolo, con il coinvolgimento delle Direzioni Regionali competenti, della Provincia di Sondrio, della Prefettura di Sondrio, di Arpa Lombardia, del Comune di Valfurva e della Comunita’ montana Alta Valtellina e con l’interlocuzione col Parco dello Stelvio.

MAI PIU’ BLOCCHI AL TRAFFICO
“Si tratta di un altro importante esito – ha aggiunto Parolo – di come sia stata gestita la situazione. Gli interventi tempestivi, coordinati dalla direzione generale Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione insieme alla Provincia di Sondrio, permetteranno di proteggere la Strada Provinciale da colate detritiche e di non ricorrere piu’ alla chiusura della strada, provocando non pochi disagi alle comunità locali. In questo modo, e grazie anche alla prossima realizzazione della galleria artificiale, potremo fronteggiare ancora meglio possibili emergenze”.

UTILIZZO DELLE RISORSE
“La Provincia di Sondrio – ha concluso Bordonali – potra’ utilizzare queste risorse per acquistare gruppi elettrogeni, torri-faro, mezzi ’4X4′ e supportare in maniera adeguata il sistema del volontariato locale nello svolgimento delle attività di monitoraggio e presidio. Arpa monitora questa frana dal 1997. Nell’attesa che lo Stato italiano utilizzi i soldi dei lombardi per risolvere i problemi dei lombardi, tocca ancora una volta alla Regione erogare al territorio le risorse di cui dispone”.

AZIONE TEMPESTIVA DEI VOLONTARI
“Un ringraziamento speciale – ha continuato il sottosegretario – va a tutti i volontari del sistema di protezione civile: e’ stato soprattutto grazie alla loro azione che si e’ riusciti a fronteggiare le fasi più critiche della situazione. Con quest’atto la Giunta regionale assegna risorse per supportare la loro fondamentale azione e consentire la realizzazione di opere più efficienti e certamente più in sicurezza rispetto alla situazione attuale”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136