QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Ferragosto al lavoro per i carabinieri nel Bresciano: mille controlli, tre arresti

sabato, 16 agosto 2014

Brescia – E’ stato un Ferragosto di intenso lavoro per i Carabinieri nel Bresciano. Dalla mezzanotte di ieri è stato eseguito un servizio straordinario di controllo del territorio, disposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Brescia, che ha visto impegnate più di 140 pattuglie e circa 300 militari in tutta la provincia, compresa la Valle Camonica.Foto posto di controllo

I carabinieri del Comando Provinciale bresciano, presenti in maniera capillare sulla provincia con sette comandi di Compagnia e più di ottanta comandi Stazione, hanno attuato un dispositivo di controllo del territorio capillare e flessibile, con l’obiettivo di infittire l’assetto in chiave preventiva ed assicurare rapidità di intervento.

Numerosi i posti di controllo effettuati su tutta la rete stradale, che hanno portato all’identificazione di più di mille persone. La strategia messa a punto ha previsto la massima proiezione esterna dei reparti con servizi di pattuglia delle Stazioni orientati nelle diverse fasce della giornata, cui si sono affiancate le unità di pronto intervento dei Nuclei Radiomobili delle Compagnie.

Particolare attenzione è stata posta nel controllo sia delle più importanti arterie stradali della provincia sia, anche con pattuglie appiedate ed in abiti civili, dei centri urbani, tradizionalmente destinati a “svuotarsi” nella giornata ferragostana, per prevenire e reprimere la commissione di reati contro il patrimonio, tra cui i furti in abitazione.

Durante il servizio, nella tarda serata, in Lograto, i militari della Stazione di Trenzano hanno arrestato tre cittadini stranieri, due di origine marocchina ed un tunisino, responsabili di aver partecipato ad una rissa, scoppiata per futili motivi in quella via Moretto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136