Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Esine, droga nascosta nella plafoniera: 30enne scoperto e arrestato dai carabinieri

domenica, 14 aprile 2019

Esine – Pensava di aver trovato un luogo sicuro che gli consentisse di continuare a spacciare senza il rischio che un’eventuale perquisizione in casa consentisse ai carabinieri di trovare la droga, ma non aveva fatto i conti con i militari della Stazione di Esine, che da diversi giorni lo stavano monitorando.

Il protagonista della vicenda è un operaio 30enne, con dei piccoli precedenti legati allo spaccio di droga. Nel tardo pomeriggio di venerdì i carabinieri, che avevano studiato attentamente il modus operandi del pusher, scoprendo che lo stesso era solito occultare la droga all’interno di un locale comune presente nelle cantine del condominio di residenza, hanno deciso di monitorare i suoi movimenti.

I militari si sono nascosti in una cantina fino a quando l’operaio, dopo essere rientrato a casa da lavoro, è sceso al piano interrato ed ha iniziato ad armeggiare all’interno di una plafoniera della luce affissa al muro. Lo hanno visto prelevare un involucro e a quel punto lo hanno bloccato. Quello stesso involucro conteneva circa 100 grammi di cocaina.

Nelle tasche del giovane, sottoposto a perquisizione personale, sono state trovate altre tre dosi di polvere bianca. L’uomo è stato tratto in arresto per la detenzione del discreto quantitativo di droga; il Giudice del Tribunale di Brescia ha convalidato la misura e lo ha sottoposto agli arresti domiciliari.

CONTROLLI

Sabato sera di intensi controlli durante il fine settimana da parte dei Carabinieri della Compagnia di Gardone Val Trompia nel comune di Passirano e nelle zone limitrofe. I militari hanno effettuato pattuglie e posti di controllo al fine di prevenire il verificarsi di reati predatori, mediante l’impiego di oltre 20 uomini e 10 mezzi. Sono state controllate più di 100 persone e 80 veicoli. In ambito della sicurezza stradale, invece, sono state controllate più di venti persone con l’etilometro, elevate infrazioni al Codice della Strada, denunciate due persone per la violazione dell’art. 186, e ritirate due patenti di guida. L’attività straordinaria di controllo del territorio proseguirà su tutto il territorio in concomitanza con la settimana della Santa Pasqua.

AGGRESSIONE

Nella serata di ieri in Concesio via Mazzini nel piazzale esterno all’attività di ristoro “Burger King” tre giovani hanno aggredito con percosse un sedicenne, di origine romena residente nel comune di Concesio, asportandogli uno smartphone ed un mazzo di chiavi. Allertata tramite utenza di pronto intervento, la pattuglia della locale Stazione, giunta sul posto, dopo aver acquisito i primi elementi e visionate le immagini dell’impianto di videosorveglianza del “fast food”, si è portata alla ricerca agli autori.

Dopo circa un’ora i tre soggetti sono stati localizzati, e raggiunti dai Carabinieri operanti, nel parcheggio sotterraneo del vicino supermercato “Rossetto”; sotto una siepe posta all’ ingresso della rampa di accesso,sono stati altresì recuperati sia lo smartphone che le chiavi sottratte.

I tre giovani, due italiani ed un tunisino tra i 20 e i 30 anni, noti alle Forze di Polizia, sono stati pertanto denunciati alla competente Autorità Giudiziaria dai Carabinieri della Stazione di Concesio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136