QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Due pusher arrestati dai carabinieri di Brescia per spaccio vicino alla medie “Bettinzoli”

venerdì, 7 ottobre 2016

Castenedolo – Due operazioni dei carabinieri, una a Castenedolo e l’altra nel capoluogo. Entrambe per operazione contro lo spaccio I carabinieri arrestano pusher operante tra la Buffalora e Castenedolo. Sequestrati 123 grammi di cocaina e 550 euro in contanti. Continuano senza sosta le attività anti-droga dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brescia.

carabinieri-bresciano

I militari, che nello stesso pomeriggio hanno arrestato altri due pusher vicino alle scuole medie di via Nisida, qualche ora dopo hanno assicurato alla giustizia un altro pusher albanese operante tra il quartiere della Buffalora e il comune di Castenedolo.

Sono state le strane manovre effettuate dal soggetto a bordo di una Peugeot ad insospettire i Carabinieri che, seguita la vettura, sono prontamente intervenuti bloccando il soggetto e perquisendolo.

Dopo aver trovato alcune dosi di cocaina nascoste in un pacchetto di sigarette, i militari decidevano di controllare anche l’abitazione del pusher, dove venivano trovati 120 grammi di cocaina, in parte già confezionata per essere spacciata, due bilancini di precisione e 550 euro in contanti.

Lo spacciatore veniva quindi tratto in arresto e sottoposto dopo la convalida dell’arresto, in mattinata, alla misura cautelare dell’obbligo di dimora in Brescia in attesa del giudizio.

Spaccio davanti alla scuola media, arrestati due pusher. Arrestati dai Carabinieri due ventenni gambiani.

Si erano posizionati all’ interno dei “Giardini di via Sardegna” nelle immediate vicinanze delle scuole medie inferiori “Bettinzoli”, i due spacciatori arrestati dai carabinieri durante un mirato servizio di osservazione. Continua con successo l’attività di contrasto allo spaccio di stupefacente messa in atto dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Brescia che in questi giorni, recependo le lamentele di alcuni cittadini, hanno predisposto mirati servizi volti ad individuare ed assicurare alla giustizia i pusher operanti nei pressi delle scuola e dei parchi cittadini.

A finire in manette, questa volta, sono due giovani gambiani senza fissa dimora. I soggetti, sorpresi dai militari mentre aspettavano l’uscita degli alunni da scuola, sono stati prontamente fermati e perquisiti. I rei venivano trovati in possesso di 38 grammi hashish e la somma contante di 450 euro, in banconote di piccolo taglio e sicuramente riconducibile all’attività delittuosa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136