QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Due blitz antidroga dei carabinieri nel Bresciano: tre arresti

domenica, 23 aprile 2017

Mura – Due operazioni nel Bresciano da parte dei carabinieri delle Stazioni di Vestone e Lumezzane.

BLITZ A MURA
aIeri, alle 3 del mattino, i militari della Stazione Carabinieri di Vestone stanno effettuando un posto di controllo alla circolazione stradale nel Comune di Mura.

Il traffico, vista l’ora, è scarso e le poche auto che passano vengono controllate con attenzione tra queste un’utilitaria condotta da un 20enne valsabbino.

Il ragazzo appare nervoso ed i Carabinieri, sospettando che possa occultare sostanze stupefacenti, effettuano una perquisizione d’iniziativa. In effetti l’intuizione si rivela felice ed i militari trovano all’interno dell’abitacolo alcuni grammi sostanza stupefacente del tipo marijuana.

A quel punto i due militari decidono di approfondire gli accertamenti con conseguente estensione della perquisizione presso il domicilio ed ecco che, da un cassetto di un mobile, spuntano oltre 320 grammi di marijuana, materiale per il confezionamento, uno sminuzzatore – grinder e circa 400 euro ritenuti provento dell’attività di spaccio.

a1Il giovane arrestato è stato processato per direttissima, presso il Tribunale di Brescia, nella stessa mattinata con conseguente condanna ad un anno e 2 mesi di reclusione, 3000 euro di multa con pena sospesa.

BLITZ A LUMEZZANE
I militari della Stazione Carabinieri di Lumezzane hanno tratto in arresto in flagranza di reato due soggetti noti alle forze dell’ordine, a seguito di indagini svolte nel settore dello spaccio nella città di Lumezzane. Ai due soggetti è stata accertata e contestata la detenzione di quasi 60 grammi di sostanza stupefacente  di tipo cocaina e circa 10 grammi di droga leggera.

Durante la perquisizione sul veicolo condotto da uno degli arrestati, sono stati rinvenute 16 dosi del peso complessivo di 8 grammi di cocaina, occultati sotto il sedile del passeggero, mentre la successiva perquisizione domiciliare eseguita a carico dell’accompagnatore del conducente del veicolo, ha permesso di rinvenire nascosto tra i capi di vestiario il grosso dello stupefacente, oltre che strumenti di precisione. Contestualmente sono state sequestrate armi bianche, un coltello a serramanico ed una munizione da guerra. I militari hanno anche posto sequestro la somma di circa 3000 euro, ritenuta quale provento dell’attività di spaccio. Gli arresti sono stati convalidati.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136