QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Droga: tre blitz antispaccio nel Bresciano da parte dei carabinieri della Compagnia di Salò

lunedì, 29 maggio 2017

Salò – I Carabinieri della Compagnia di Salò, negli ultimi giorni, hanno effettuato alcune operazioni nell’ambito della lotta allo spaccio delle sostanze stupefacenti.

caIn particolare:

- lungo la  Strada Statale 45 all’uscita di Gavardo, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, impegnati in un posto di controllo, hanno fermato un’autovettura a bordo della quale viaggiava un 45enne trentino. L’uomo, con qualche precedente,  si comportava in modo nervoso; a seguito di perquisizione, a bordo del veicolo, sono state rinvenute di 12 confezioni di “metadone cloridrato”, sostanza stupefacente utilizzata in ambito sanitario per il trattamento della tossicodipendenza. L’uomo che non ha fornito alcuna giustificazione, è stato tratto in arresto, convalidato dal locale Tribunale a seguito di processo per “direttissima”;

- in località Gavardina, i Carabinieri di Gavardo, a seguito di numerose segnalazioni da parte di alcuni cittadini che avevano notato un insolito e frequente transito di persone, hanno proceduto a un prolungato sevizio di osservazione che si è concluso con l’arrivo di un soggetto, poi identificato in un 46enne cittadino marocchino, dimorante in Valtenesi, che occultava un ovetto di plastica sotto un masso. La “sorpresa” in questo caso era costituita da ben 11 dosi di cocaina per un totale di circa 6 grammi che l’uomo deteneva e tentava di occultare evidentemente per porre in essere, nel tempo, la sua attività di spacciatore confermata, peraltro, dal ritrovamento, presso la propria abitazione, di un bilancino di precisione con tracce di stupefacente. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà con sequestro della droga, del bilancino e di una piccola somma di denaro ritenuta provento dell’attività di spaccio;

- a Vestone, i Carabinieri della locale Stazione hanno notificato ad una barista un provvedimento di sospensione della licenza per dieci giorni. L’ordinanza è stata emessa dal Questore di Brescia, su segnalazione del locale Comando, ai sensi dell’art.100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, poiché l’esercizio si è rivelato ritrovo di persone pregiudicate o pericolose, in questo caso legate allo spaccio di sostanza stupefacenti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136