Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Droga nelle scuole e pagamenti con banconote false: due blitz dei carabinieri nel Bresciano

mercoledì, 31 gennaio 2018

Chiari – In Franciacorta, presso un locale istituto superiore, i Carabinieri della Stazione di Trenzano, su specifica richiesta di quel dirigente scolastico, hanno eseguito un mirato servizio volto a contrastare il fenomeno dello spaccio e dell’uso di sostanze stupefacenti tra i giovani.

I militari, collaborati dall’unità cinofila dei Carabinieri di Orio al Serio con i cani “Aik” e “Grinder”, hanno effettuato diverse ispezioni rinvenendo in due zainetti un involucro in carta contenente 0,7 grammi di “marijuana” e un altro con 2 grammi circa della stessa sostanza, posti in sequestro. I due giovani possessori di 17 e 19 anni, entrambi originari di Brescia e residenti a Cologne e Trenzano sono stati segnalati in Prefettura per violazione dell’art.75 d.p.r. 309/90.

I controlli proseguiranno nei prossimi giorni presso altri istituti, alternati a lezioni sulla legalità tenute dal Comandante della Compagnia per illustrare agli alunni gli effetti nocivi dell’assunzione di sostanze.

COMPRA VERDURA AL MERCATO PAGANDO CON 50 EURO FALSE, ARRESTATO

Ieri mattina a Chiari i militari della Stazione Carabinieri traevano in arresto un operaio 45enne originario di Salò per resistenza e spendita banconote false.

Alle 11 del mattino l’uomo ha acquistato 5 euro di verdura al mercato cittadino consegnando al venditore una banconota falsa da 50 euro e ricevendone resto, per poi fuggire a piedi per le vie di quel centro. La vittima, accortosi subito dopo della frode, si è messa all’inseguimento a piedi del malvivente, allertando nel contempo la Centrale Operativa di Chiari e gli agenti della polizia locale in servizio appiedato in zona.

Dopo una breve corsa che è terminata in un vicolo cieco, è stato raggiunto dal personale della polizia locale e bloccato con l’ausilio dei carabinieri che nel frattempo erano tempestivamente sopraggiunti in supporto della Locale.

La perquisizione personale dell’uomo ha permesso di rinvenire altre due banconote false da 50 euro, mentre la successiva perquisizione domiciliare dava esito negativo.

I militari immediatamente hanno iniziato le indagini volte a identificare eventuali complici e così tramite accertamenti hanno individuato un bresciano 37enne, operaio, già pregiudicato per reati specifici, che è stato rintracciato poco dopo presso la stazione di Chiari e prontamente fermato. Accompagnato presso la locale caserma, è stato denunciato in stato di libertà per il medesimo reato.  Stamattina l’arresto è stato convalidato con rito direttissimo presso il Tribunale di Brescia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136