QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Droga e prostituzione, operazioni dei carabinieri nel Bresciano

domenica, 15 ottobre 2017

Quinzano d’Oglio – I Carabinieri di Quinzano d’Oglio hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di coltivazione illecita di sostanze stupefacenti, un Quinzanese 59enne, dipendente delle poste italiane.

I Carabinieri militari, durante servizio perlustrativo, avvertendo intenso odore di marijuana provenire dalla pubblica via hanno deciso di procedere al controllo delle abitazione limitrofe, fino a giungere presso l’abitazione dell’insospettabile, il quale all’interno del proprio portico teneva in essiccazione numerose piante di marijuana per un totale di 10 chili nonché 23 grammi di hashish occultata all’interno dell’abitazione. carabinieriArresto convalidato presso il Tribunale di Brescia, soggetto liberato in attesa del processo.

A OSPITALETTO DENUNCIATO UN COLOMBIANO

In Ospitaletto i militari della locale Stazione hanno denunciato per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione un colombiano 42enne, regolare sul territorio nazionale.

Il predetto ha fornito ospitalità – dietro lauto compenso – a due dominicane, incensurate, regolari sul territorio nazionale e residenti ad Acqui Terme, rispettivamente di 38 e 32 anni, che esercitavano il meretricio all’interno dell’abitazione – regolarmente locata dal colombiano -  dove di fatto domiciliavano.

L’attività si inquadra in un più ampio servizio che proseguirà nei prossimi giorni e finalizzato al controllo di situazioni di illegalità diffuse e regolare permanenza sul territorio nazionale di stranieri.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136