QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Dro: furto di vino, denunciato dipendente infedele della “Cantina Mezzocorona”

sabato, 21 novembre 2015

Dro - Furto di vino in una cantina socialedenunciato dipendente infedele.  La stazione dei carabinieri di Dro (Trento), dipendente dalla Compagnia Carabinieri di Riva del Garda, alle prime luci di oggi ha denunciato due persone per furto aggravato di un’ingente quantità di vino.

Il mezzo, un trattore agricolo con rimorchio, stava percorrendo la statale bis “Gardesana Occidentale”, quando i militari hanno proceduto al controllo.

La mancanza dei documenti ha fatto scattare più approfondite verifiche carabinieriche hanno consentito di accertare che il vino, merlot-cabernet, proveniva dalla “cantina Mezzocorona” di Arco e che non si trattava di un normale trasporto, ma di un vero e proprio furto, nonostante i tentativi di uno dei due fratelli a bordo del mezzo, dipendente della cantina, di convincere i militari che quel trasporto fosse nell’ambito delle sue mansioni.

Il controllo ha avuto luogo grazie alla stretta collaborazione tra l’Arma dei Carabinieri e la Cantina Mezzocorona che, attuando una politica di sicurezza interna molto attenta a garanzia dei soci, aveva verificato delle anomalie nella sede di Arco.
I due fratelli sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Rovereto per il reato di furto aggravato, con l’aggravante dell’abuso di relazioni d’ufficio per il dipendente infedele. Il vino è stato restituito alla cantina.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136