QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Dramma in autostrada: muore giovane tifoso del Brescia e quattro feriti

lunedì, 27 maggio 2013

Brescia – Tragedia sulla A21. Nella notte un bus con i tifosi del Brescia al ritorno dalla trasferta di Livorno è finito in una scarpata a lato dell’autostrada Cremona-Brescia, a dieci chilometri dalla città della Leonessa. Il bilancio è drammatico: un morto, quattro feriti  e almeno dieci persone hanno riportato ferite lievi. All’origine dell’incidente, al vaglio della polizia stradale, potrebbe essere stato un colpo di sonno dell’autista del bus.  Secondo quanto riferito dai primi soccorritori del 118 e della polizia stradale l’incidente si è verificato alle 4 tra le uscite di Manerbio e Brescia Sud, in direzione di Brescia.

Il pullman trasportava cinquantadue persone, la maggior parte giovani che tornavano dalla trasferta di Livorno. Un passeggero, Andrea Toninelsocorsili, 22 anni, di Lumezzane è morto sul colpo, mentre altri quattro, tra i 24 e i 27 anni,  sono stati trasportati agli Spedali Civili. Un giovane di 25 anni, residente sempre a Lumezzane, è il più grave, ricoverato in  ortopedia per frattura agli arti inferiori. Gli tre sono stati trattenuti per accertamenti in ospedale.

Solidarietà al sindaco, al Brescia è ai suoi tifosi è stata espressa dal sindaco di Livorno, Alessandro Cosimi, che ha inviato al primo cittadino di Brescia un telegramma di cordoglio e di vicinanza a nome di tutta la città riguardo al grave incidente che ha coinvolto un pullman di tifosi bresciani di ritorno dalla partita con il Livorno. “La notizia del grave incidente che ha coinvolto un pullman di tifosi del Brescia – scrive Cosimi - addolora e rattrista l’intera comunità livornese. Lo sport da sempre – e anche ieri cosi e’ stato – rappresenta un momento di allegria nella sana competizione, a prescindere ovviamente dagli esiti dei confronti e delle gare. Ti giungano i sentimenti di vicinanza miei personali e mio tramite di quelli di tutti i tifosi livornesi che ti chiedo di partecipare alla città, alla squadra, ai feriti ma in particolare alla famiglia della vittima”.  Dopodomani è in programma la semifinale di serie B, Empoli-Livorno e sarà osservato un minuto di silenzio. Intanto i presidente del Brescia, Gigi Corioni, ha espressola vicinanza alla tifoseria e alla famiglia di Andrea Toninelli. “Ci uniamo al dolore della famiglia di Andrea – si legge in un comunicato della società Brescia Calcio – e siamo vicini alla grande famiglia della tifoseria bresciana per il drammatico incidente avvento stamattina”.

 

 

 

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136