QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Domenica tragica sul monte Bruffione, muore alpinista di Bagolino

lunedì, 29 luglio 2013

Monte Bruffione- Una distrazione fatale è costata la vita a Matteo Fusi, 35enne di Bagolino, scivolato in un canalone nella tragica giornata di domenica. Alpinista esperto e prudente, volontario del soccorso alpino,  molto conosciuto nel Bresciano, Fusi ieri mattina assieme a due compagni era partito dal Gaver per raggiungere le vette della cima di Bondolo.Soccorso-Alpino-elicottero-SUEM

Sulla cima del monte Bruffione, al confine tra le province di Brescia e Trento, la fatalità: il 35enne ha messo male un piede ed è caduto in un canalone profondo trenta metri. I suoi due compagni non hanno potuto chiamare immediatamente i soccorsi in quanto mancava campo ai loro telefoni cellulari. Solo in serata la chiamata al 118.

L’elicottero è arrivato in quota meno di mezz’ora dopo, ma non c’era più nulla da fare: uno dei due compagni di viaggio era rimasto vicino al corpo tutto il pomeriggio. Nella giornata di oggi avverrà il recupero del corpo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136