QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Desenzano: controlli con Nas e Nil nei locali delle Movida. Tre arresti per furto

lunedì, 18 maggio 2015

Desenzano – I  militari delle stazioni e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Desenzano, con l’ausilio del personale dei Reparti Speciali in particolare del N.A.S. e del N.I.L sono stati protagonisti di una serie una serie di controlli sul territorio e verifiche a locali della movida desenzanese.

I temi della sicurezza sui luoghi di lavori e della tutela della salute pubblica sono da sempre priorità dell’Arma.
A seguito dei controlli eseguiti presso alcuni locali della movida i reparti impegnati grazie alle specifiche competenze del personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità Carabinieri di Brescia hanno accertato infrazioni alla normativa che disciplina l’assunzione dei lavoratori e a quella relativa alle previste autorizzazioni in materia di installazione di sistemi di videosorveglianza sui luoghi di lavoro , elevando relative contravvenzioni per un’ ammontare di circa 25mila  euro. Per quanto attiene al profilo igienico-sanitario l’accertamento non ha destato situazioni di particolare allarme.
I militari dell’aliquota radiomobile impegnati nel servizio di pronto intervento sul territorio hanno tratto in arresto tre cittadini rumeni per furto aggravato in concorso e continuato presso un supermercato di Sirmione. I tre soggetti D.E.F. classe 94, pregiudicato, senza fissa dimora, I. L. C, classe 71, pregiudicato, domiciliato nel cremonese e H.L.R, classe 9carabinieri 10, pregiudicato, senza fissa dimora, avevano asportato generi alimentari di varia natura tra cui bottiglie di alcolici di marche prestigiose per un’ ammontare di circa 2000 euro, che avevano abilmente occultato nella propria utilitaria con la quale si erano dati alla fuga. Una fuga molto breve grazie al tempestivo intervento dei carabinieri motociclisti dell’ aliquota radiomobile.

L’arresto è stato convalidato ed il GIP ha disposto il regime degli arresti domiciliari per H.D.R. e I.L.C, e l’obbligo di presentazione alla PG per D.E.F.
Complessivamente, nel corso del week end sono state controllate circa 100 persone e 46 veicoli elevando complessivamente 14 infrazioni al C.d.s tra cui due ritiri di patente e un fermo amministrativo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136