QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Deposito di merce pericolosa e sigarette di contrabbando, la Finanza di Brescia denuncia il responsabile

martedì, 16 giugno 2015

Brescia – Scoperto deposito di merce pericolosa e sigarette di contrabbando, denunciato il responsabile. Gli uomini del Gruppo Tutela Economia del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Brescia, congiuntamente ad agenti del Nucleo polizia giudiziaria della Polizia Locale di Brescia, hanno dato esecuzione a diverse perquisizioni delegate dalla Procura della Repubblica di Brescia nell’ambito di una indagine a contrasto del contrabbando di sigarette e di prodotti soggetti ad accisa. Nel corso dell’operazione, in un garage nella disponibilità di un cittadino moldavo, facente parte di uno stabile sito nel quartiere di Brescia 2, venivano rinvenute 6 taniche contenenti circa 150 litri di gasolio, stoccati in spregio a qualsiasi norma di sicurezza antincendio. Oltre a ciò, nel predetto box venivano rinvenuti nr. 1 scooter, risultato rubato in provincisigarette contrabbandoa di Pavia nel 2012, 112 pacchetti di sigarette (per complessivi 2.240 g) e  1 “piede di porco” . Il responsabile è da identificarsi in un quarantatreenne di origini moldave, M.P., con precedenti in materia di immigrazione clandestina, e residente a Brescia dal 2012 con la propria famiglia. L’uomo, sorpreso dell’intervento delle forze dell’ordine, si mostrava reticente e non forniva alcuna giustificazione in ordine alla detenzione e, soprattutto, alla provenienza della merce rinvenuta, aggiungendo, altresì, di non avere alcuna autorizzazione o licenza per stoccare una tale quantità di materiale infiammabile, potenzialmente pericoloso per la pubblica incolumità di residenti ed eventuali passanti nelle immediate vicinanze dell’edificio. Tutto il materiale veniva cautelato e sottoposto a sequestro e si procedeva alla denuncia a piede libero del cittadino moldavo per contrabbando, ricettazione e illecita detenzione di materiale infiammabile ed esplodente.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136