QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Milano, delitto Parco Litta: Marilena Negri era originaria di Aprica

venerdì, 24 novembre 2017

Aprica – Era originaria di Aprica (Sondrio) Marilena Negri, 67 anni, uccisa con un colpo di coltello alla gola al Parco Litta a Milano. La donna era nata nella località turistica delle Orobie Valtellinesi e aveva ancora legami con il paese, oltre a parenti. Con il marito si era trasferta a Monza negli anni ’80 e quando suo marito, ciclista amatoriale, era stato investito e ucciso a Monza, era andata a Milano. Viveva in un palazzo di via Novara, a pochi passi dal Parco Litta dove è stata uccisa. Marilena Negri era la cognata di Carla Cioccarelli, sindaco fino al giugno scorso di Aprica e sorella di Marco Negri, storico maestro delle scuole primarie della sezione Cai.

 Il Pm, Donata Costa, che coordina l’inchiesta, ha dato il nullaosta alla sepoltura. Ora gli inquirenti della Mobile di Milano stanno cercando una catenina che la donna portava sempre con sé. Secondo il primo esito dell’autopsia (la relazione finale sarà depositata tra 60 giorni) la donna è stata ferita al collo, ferita che è stata fatale. Si indaga nel mondo della malavita milanese.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136