QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Dazio: rapina corriere espresso per non pagare l’acquisto. I carabinieri di Ardenno arrestano 40enne

lunedì, 9 febbraio 2015

Dazio – Rapina corriere espresso per non pagare l’acquisto. Dopo aver effettuato un acquisto su internet ed essersi visto recapitare il pacco a casa da un corriere espresso, invece che pagare il prezzo dovuto, in contrassegno, 307 euro, ha improvvisamente strappato il plico di mano all’incredulo corriere e, alle sue rimostranze, ha tentato di raggiungere la propria abitazione, per chiudersi dentro. Siccome il corriere continuava a pretendere il pagamento della somma o la restituzione del pacco, si è poi armato di una bottiglia e di un bastone e lo ha minacciato, facendolo scappare, tanto che il malcapitato, spinto dalla necessità di recuperare il plico rubatogli, ha deciso di chiamare il 112 e richiedere l’intervento dei Carabinieri.

E’ successo a Dazio (Sondrio), nel pomeriggio di sabato 7 febbraio. Sul posto sono immediatamente giunti i militari della Stazione di Ardenno (Sondrio) e quelli del NORM della compagnia carabinieri di Sondrio che, accertati i fatti, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato, per “rapina”, di Giulio Grava, classe 1976, già noto alle forze dell’ordine, identificato quale autore dell’episodio. L’uomo dovrà rispondere anche di “resistenza a pubblico ufficiale”, per aver reagito con aggressività all’arrivo dei militari dell’Arma e di “lesioni” nei confronti del corriere espresso che, refertato presso il pronto soccorso dell’ospedale di Morbegno (Sondrio), è stato giudicato guaribile in tre giorni per “stato d’ansia”. Il 40enne residente a Dazio è stato rinchiuso nel carcere di Sondrio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136