QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Dazio: abbattuto cervo coronato, scoppia la polemica

domenica, 22 ottobre 2017

Dazio – Bracconieri in azione alla Colmen, in Comune di Dazio (Sondrio): un cervo coronato è stato abbattuto, poi abbandonato per paura di essere scoperti. Il cervo coronato non può essere abbattuto, in base alle regole della Provincia di Sondrio. Secondo quanto finora ricostruito i cacciatori sono saliti alla Colmen per far man bassa di cervi, ma qualcosa non è andato per il verso giusto, quindi hanno abbandonato il capo abbattuto.cervo 30

Sul caso non mancano le reazioni, in particolare della LAV di Sondrio che con Stefania Sbarra chiedono maggiori controlli: “Questa è una vera e propria mattanza”. La Lega antivisezione di Sondrio ha più volte sottolineato che “Sulla Colmen sono un centinaio i cervi regalati ai fucili dei cacciatori dopo 50 anni di protezione”. “Qui -proseguono alla LAV – ci sono solo le apparenze di una caccia di contenimento della popolazione di ungulati, rispettando il divieto di non uccidere i maschi adulti coronati ovvero dotati di un bel palco”. La polemica è destinata ad allargarsi e coinvolgere anche le istituzioni, visto che la richiesta dei gruppi animalisti è limitare la caccia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136