Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Darfo Boario: maxi operazione antidroga, arrestato anche Gezim Sallaku

mercoledì, 7 novembre 2018

Darfo Boario Terme – Arrestate 22 persone per spaccio di droga e armi, tra cui il presidente Gezim Sallaku, 43 anni, di origini albanesi, presidente del Darfo Boario Calcio. Nella sua abitazione sono state trovate tre armi che sono state inviate al Ris di Parma. L‘operazione è stata condottata dai carabinieri dei comandi provinciali di Brescia e Bergamo, in particolare della Compagnia di Breno e i 22 provvedimenti di “ritardato arresto” sono stati emessi dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Brescia (nella foto il sequestro effettuato dai carabinieri della Compagnia di Breno lo scorso mese a Pian Camuno (Brescia), primo passo della maxi operazione).

Breno - carabinieri - drogaI militari hanno smantellato un’organizzazione criminale composta da cittadini albanesi e italiani dediti al traffico di sostanze stupefacenti che dalla Bergamasca e dal Parmense venivano veicolati in Valle Camonica, a Darfo Boario e Breno in particolare, per poi alimentare le locali piazze di spaccio.

L’operazione, iniziata nel novembre dello scorso anno, ha consentito di individuare una “raffineria” della droga nella Bergamasca, arrestare in flagranza 30 persone e sequestrare ingenti quantitativi di droga, 100mila euro in contanti e tre pistole – con relativo munizionamento e illegalmente detenute – ritrovate nell’intercapedine del garage di una villa che si affaccia sul lago d’Iseo.

Gezim SallakuIl presidente del Darfo Boario Calcio, Gezim Sallaku (nella foto), e i suoi tre fratelli, Isuf, Gazmir e Taulant, originari dell’Albania e da anni residenti sul Sebino e in Valle Camonica, saranno interrogati dal Gip per la convalida. In passato Gezim Sallaku era finito nei guai in un’inchiesta della Guardia di Finanza per frode fiscale, falsa fatturazione e associazione per delinquere. Ora la nuova indagine che potrebbe cambiare contestazione.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136