QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Criminalità/2 Assalto a Mercatone Uno di San Michele all’Adige. Ritrovata l’auto della rapina

mercoledì, 15 gennaio 2014

San Michele all’Adige – Gli inquirenti sono al lavoro per dare un volto e un nome ai cinque banditi che ieri, poco prima della chiusura serale, hanno assaltato la gioielleria all’interno del Mercatone Uno di San Michele all’Adige.

carabinieri posti di blocco 1

Nelle prime ore del pomeriggio hanno trovato la vettura, una Fiat Croma utilizzata per l’assalto al  Mercatone Uno di San Michele.
La Fiat Croma è stata trovata dai carabinieri a Nave San Rocco.
La targa straniera era applicata su quella originale ed era stata rubata.
Secondo i carabinieri, i banditi provenivano forse dal Veneto o comunque da un’altra provincia. Intanto è stato quantificato il bottino: oltre 70 mila euro in gioielli e un miliaio di euro in contanti. Secondo quanto ricostruito i malviventi, accento italiano e volto coperto, conoscevano perfettamente la gioielleria e sono andati direttamente all’obiettivo.  In mattinata gli inquirenti hanno sentito altre persone per cercare di ricostruire nei minimi particolari quanto accaduto.  I fatti: i cinque cinque banditi sono entrati poco prima dell’orario di chiusura armati di mazze e pistole e dopo avere spaccato le vetrine della gioielleria hanno minacciato i commessi con le pistole alle tempie e li hanno fatti sdraiare a terra. I dipendenti in mattinata erano ancora sotto choc.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136