QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Criminalità nel Bresciano: controlli, denunce e arresti dei carabinieri

giovedì, 5 febbraio 2015

Salò – I militari del N.O.R. della Compagnia di Salò, unitamente ai colleghi delle Stazioni Carabinieri di Vobarno e Sabbio Chiese hanno denunciato in stato di libertà, in tre distinte operazioni di polizia, per i reati di introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi, ricettazione, violazione della proprietà intellettuale e possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, sei extracomunitari senegalesi 1964, 1966, 1968, 1978, 1980, 1986 tutti irregolari sul territorio nazionale, nullafacenti e pluri pregiudicati per reati specifici. In particolare, in seguito a mirata attività informativa finalizzata all’individuazione dei canali di ricettazione ed alla repressione del fenomeno della vendita di merce contraffatta nel territorio, i militari hanno eseguito alcuni servizi di osservazione controllo e pedinamento nei pressi delle abitazioni in uso agli interessati, concludendo poi l’operazione con due perquisizioni domiciliari.

Gli appartamenti in uso ai pregiudicati, uno in via Milano l’altro in via Montello a Brescia, erano stati adibiti a veri e propri magazzini di stoccaggio e vendita di merce contraffatta. Si rinvenivano infatti nella disponibilità  dei soggetti, numerosissimi capi d’abbigliamento ed accessori vari, tutti contraffatti riportanti loghi di prestigiosi marchi nazionali ed internazionali per un totale di circa 1.000 pezzi, pronti per essere immessi sul mercato. Durante le perquisizione veniva altresì rinvenuta nella disponibilità di uno dei quattro una carta d’identità falsa, non valida per l’espatrio. Il documento falso e la merce contraffatta sono stati posti sotto sequestro.

Bassa Bresciana
Controlli straordinari dei Carabinieri di Verolanuova, 4 persone arrestate

Negli ultimi giorni, a seguito di servizi straordinari di controllo del territorio della bassa bresciana centrale organizzati dalla Compagnia Carabinieri di Verolanuova, sono state portate a compimento numerose operazioni di servizio assicurando alla giustizia i responsabili:
· a Gottolengo è stato tratto in arresto un cittadino marocchino perché deteneva illecitamente 13 dosi di cocaina e perché all’atto del controllo reagiva con violenza provocando lievissime lesioni a uno dei Carabinieri operanti;
· a Orzinuovi veniva rintracciato e associato al carcere di Brescia un cittadino della ex Jugoslavia che, già agli arresti domiciliari, si era allontanato dall’abitazione senza giustificazione;
· sempre a Orzinuovi, al completamento delle indagini e in ottemperanza ad apposita ordinanza emessa dal Tribunale, veniva rintracciato e associato al carcere un cittadino marocchino ritenuto responsabile di una rapina di un telefono cellulare avvenuta alcuni mesi addietro a Chiari;
· a Manerbio veniva tratto in arresto un italiano 37enne colà residente perché ritenuto responsabile di detenzione illecita di 19 grammi di cocaina.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136