Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Cosio Valtellino: quattro profughi nei guai per droga. Romeo: “Spacciatori mantenuti a spese nostre”

mercoledì, 13 dicembre 2017

Cosio Valtellino – “Sono queste le risorse che secondo la Sinistra dovrebbero pagarci la pensione? Spacciando droga?” Cosi Massimiliano Romeo, Capogruppo del Carroccio al Pirellone e commissario della Lega per la provincia di Sondrio, interviene sulla vicenda dei tre profughi di Cosio Valtellino denunciati per spaccio di stupefacenti.

romeo“Come Lega”, aggiunge Romeo, “non è la prima volta che denunciamo la presenza di finti profughi, che non scappano da nessuna guerra ma che sono in realtà migranti economici che cercano di far fortuna in Europa. E che vengono accolti a braccia aperte dalla Sinistra buonista e poi abbandonati nelle mani della criminalità organizzata”.

“Si rende sempre più necessario che la Lega torni al governo del Paese per rimandare quanto prima questi finti profughi a casa propria”, conclude Romeo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136