Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Controlli sul territorio, droga ed evasione: arresti e operazioni dei carabinieri

mercoledì, 24 gennaio 2018

Idro – I Carabinieri di Idro e di Vestone hanno arrestato in flagranza di reato per evasione dalla detenzione domiciliare un 30enne valsabbino.

carabinieriL’uomo, che deve scontare una breve condanna inflitta dal Tribunale di Brescia per un cumulo pena, è stato sorpreso fuori dalla propria abitazione ed in prossimità del posto di lavoro della ex fidanzata che, a seguito della recente interruzione della relazione, aveva iniziato ad importunare con insistenti messaggi, offese ed appostamenti.

Per tale motivo i carabinieri, che hanno proceduto anche per il reato di atti persecutori, trovandosi nella flagranza del reato di evasione, hanno operato l’arresto con conseguente celebrazione del processo direttissimo che si è concluso con la condanna ad 8 mesi di reclusione e nuova sottoposizione agli arresti domiciliari.

ARRESTO A GAMBARA

I Carabinieri di Gambara hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, un italiano nato in Francia classe 57, nullafacente, privo di precedenti specifici.

A Gambara si era sparsa la voce che il “francese” avesse cocaina di qualità. Purtroppo però la stessa fama che lo aveva portato alla ribalta, ha fatto si che anche la locale Stazione dei Carabinieri si interessasse a lui.

Inoltre troppo spavalde sono risultate le modalità di spaccio: alla luce del sole di fronte ad un bar di Fiesse (Brescia); di fatti ai carabinieri è bastata la classica attività di pedinamento ed osservazione nei pressi del Bar: è stato arrestato mentre era in corso la dazione di denaro da parte di un cliente per la dose acquistata. Le perquisizioni -  personale e domiciliare -  permettevano di sequestrare un totale 16 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e la somma contante di 660 euro.

Arresto convalidato stamane dal GIP di Brescia che ha disposto, vista la mancanza di precedenti, la liberazione fino alla data del processo.

CONTROLLI SUL TERRITORIO

Nell’ambito dei controlli sul territorio dei Carabinieri della Compagnia di Gardone Val Trompia, è stato effettuato nel pomeriggio di ieri un servizio a largo raggio con compiti di repressione dei reati contro l’immigrazione clandestina nei comune di Sarezzo e Villa Carcina, che ha visto coinvolti quindici uomini dell’Arma. I militari hanno passato al setaccio alcune zone, due esercizi commerciali e diversi avventori della zona, controllando più di trenta cittadini extracomunitari regolari ed identificandone uno irregolare, che sarà portato presso la Questura di Brescia per ulteriori accertamenti, al fine di valutarne l’espulsione dal territorio nazionale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136