QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Controlli su scontrini e ricevute fiscali, nel Bresciano scoperte 23 violazioni da parte della Finanza

martedì, 25 novembre 2014

Brescia – Controlli sull’emissione degli scontrini e ricevute fiscali, la Finanza scopre 23 violazioni. Prosegue senza soste l’azione del Corpo volta ad assicurare il rispetto della normativa in materia di emissione dei documenti fiscali obbligatori ed al contrasto e alla repressione delle condotte illecite.

In particolare i finanzieri del Gruppo Guardia di Finanza di Brescia hanno iFinanza Sondrio sequestro benintensificato l’azione di controllo in materia di emissione di scontrini e ricevute fiscali in Brescia ed in alcuni Comuni della Provincia.

I controlli sono stati effettuati in Brescia, Rezzato, Mazzano, Castenedolo, Nuvolera, Nuvolento, Borgosatollo, Paitone, Cellatica e Gussago, sia durante la mattinata che nelle fasce orarie pomeridiane e serali, ed hanno riguardato un’ampia e diversificata platea di esercizi commerciali operanti nei vari settori commerciali sottoposti al citato obbligo tributario.

All’esito dei controlli sono state riscontrate 23 violazioni afferenti la mancata emissione dei prescritti documenti fiscali, a fronte di circa novanta esercizi controllati.

Nel Bresciano i finanzieri hanno eseguito, ad oggi, 3880 controlli in materia di ricevute e scontrini fiscali. In 1069 casi sono state verbalizzate violazioni alla suddetta normativa e a 36 esercizi commerciali, alcuni anche in Valle Camonica, è stata imposta la chiusura, per un minimo di tre giorni, per aver commesso quattro o più violazioni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136