QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Controlli in esercizi pubblici dei carabinieri nel Bresciano: il bilancio

martedì, 2 maggio 2017

Salò – I Carabinieri della Compagnia di Salò, con la collaborazione del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Brescia e del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Brescia, hanno effettuato un servizio coordinato finalizzato al controllo di alcuni esercizi pubblici nonché alla prevenzione dei reati contro il patrimonio ed al controllo della circolazione stradale.

salo carabinieriIn tale contesto, oltre ad intensificare l’azione preventiva su strada, con contestuale controllo di veicoli e persone,  sono state effettuate delle specifiche ispezioni ad esercizi pubblici della zona della Valtenesi – a cura del personale della Stazione di Manerba del Garda oltre che dei reparti specializzati – accertando quanto segue:

- presso un locale notturno di Manerba del Garda è stata riscontrata la presenza di 2 collaboratori del titolare, con diverse mansioni, non regolarizzati a livello di assunzione. Sono state quindi elevate 2 sanzioni amministrative, previste dall’art.3 comma 3 D.L. 12/2002 (Lavoro irregolare) per un totale di 6.000 euro nonché una sanzione di cui all’art.14 comma 1 del DLGS 81/2008 (lavoro irregolare) dell’importo di 2.000 euro con temporanea cessazione dell’attività sino all’avvenuta oblazione;

- presso un bar di Muscoline è stata riscontrata la presenza di 1 collaboratore del titolare non regolarizzato a livello di assunzione. E’ stata quindi elevata 1 sanzione amministrativa, prevista dall’art.3 comma 3 D.L. 12/2002 (Lavoro irregolare) per un totale di 3.000 euro;

- presso altro bar di Muscoline è stata riscontrata la presenza di 1 collaboratore del titolare non regolarizzato. E’ stata quindi elevata 1 sanzione amministrativa, prevista dall’art.3 comma 3 D.L. 12/2002 (Lavoro irregolare) per un totale di 3.000 euro nonché una sanzione di cui all’art.14 comma 1 del DLGS 81/2008 (lavoro irregolare) dell’importo di 2000 euro con temporanea cessazione dell’attività sino all’avvenuta oblazione;

- un bar di Padenghe sul  Garda è stato invece sanzionato oltre che per l’irregolarità di un dipendente, 3000 euro di sanzione amministrativa, anche per l’installazione dell’impianto audio senza autorizzazione, prevista la sanzione di 750 euro nonché per violazioni in materia di prescrizioni igieniche sanzione di euro 1000,00

- un bar di Manerba del Garda è stato sanzionato per la mancata custodia del documento di valutazione dei rischi, 2.192 euro, nonché per l’installazione di impianto audio visivo senza autorizzazione, 750 euro di sanzione, e per la mancanza dei requisiti igienici, 1000 euro di sanzione;

- un bar di Puegnago sul Garda per la violazione dell’art. 4 Legge 300/1970, installazione di impianto audio visivo senza autorizzazione, 750 euro di sanzione.

carabinieri 112I Carabinieri di Limone sul Garda hanno invece denunciato, per danneggiamento aggravato, quattro trentenni tedeschi. I quattro soggetti, in vacanza a Limone sul Garda per qualche giorno, nella nottata di ieri, mentre tornavano verso l’hotel che li ospita, hanno pensato bene – probabilmente in uno stato di insana euforia – di danneggiare, strappando le piante, diverse aiuole comunali poste lungolago Marconi.

Non sono sfuggiti però all’occhio del sistema di videosorveglianza cittadina ed alla determinazione dei Carabinieri della Stazione di Limone sul Garda che, con la collaborazione della Polizia Locale comunale, hanno visionato i vari filmati raccogliendo elementi utili per l’identificazione dei vandali ai quali, nella serata, è stato contestato l’episodio con ammissione di responsabilità da parte degli stessi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136