Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Controlli della Polizia Stradale di Sondrio: il bilancio

lunedì, 9 aprile 2018

Sondrio – Intensa l’attività di contrasto al fenomeno della guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti portata avanti dalla Sezione Polizia Stradale di Sondrio e dal dipendente Distaccamento di Mese durante lo scorso fine settimana grazie alle pattuglie capillarmente dislocate sul territorio provinciale.

Nel corso dei servizi specifici, effettuati nel circondario di Sondrio ed in località San Pietro di Samolaco, sulla Strada Provinciale 2 “Valeriana”, sono stati controllati numerosi automobilisti, tutti sottoposti a screening con l’utilizzo di precursore ed etilometro per accertare la guida in stato di ebbrezza.

In totale sono sei gli automobilisti, tutti italiani, sorpresi con un tasso alcolemico superiore ai limiti legali; per loro sono scattate le sanzioni previste dall’art. 186 del Codice della Strada.

Quattro le patenti ritirate in Sondrio: ad un 36enne e ad un 46enne, entrambi denunciati all’Autorità Giudiziaria perché circolavano con un tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l, nonché ad un 32enne e ad un 61enne, che circolavano con tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 g/l. (a questi ultimi è stata comminata la sanzione amministrativa di 532 euro e la sospensione della patente anche per loro, che verrà decretata dalla Prefettura di Sondrio).

Due le patenti ritirate in San Pietro di Samolaco: ad un 25enne, denunciato all’Autorità Giudiziaria perché circolava con un tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l, nonché ad un altro 25enne, che circolava con tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 g/l. (a quest’ultimo è stata comminata la sanzione amministrativa di 532 euro e la sospensione della patente anche per lui, che verrà decretata dalla Prefettura di Sondrio).

Infine è stato effettuato il ritiro preventivo della patente, in località San Pietro di Samolaco, ad un 23enne, anch’esso italiano, che circolava alla guida in condizioni di manifesta alterazione psicofisica dovuta alla assunzione di sostanze stupefacenti, come dichiarato dallo stesso conducente, il quale è stato accompagnato presso la struttura sanitaria di Chiavenna per il prelievo di campioni di liquidi biologici ai fini dell’effettuazione degli esami necessari  ad accertare la presenza di sostanze stupefacenti o psicotrope. Qualora l’esito degli accertamenti sarà positivo il 23enne verrà denunciato all’Autorità Giudiziaria.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136