QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Controlli della Polizia a Trento: arrestati due nigeriani

lunedì, 9 ottobre 2017

Trento – A Trento in via Torre Verde, la Squadra Mobile ha arrestato due nigeriani O.V., nato nel 1988, residente a Trento e A.D., nato nel 1985, senza fissa dimora, per detenzione ai fini di spaccio di oltre un chilogrammo di marijuana. L’arresto è avvenuto a seguito di un mirato servizio di prevenzione e contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nell’area interessata da piazza Dante, stazione Corriere e stazione Ferroviaria.

Durante il monitoraggio dell’ingresso alla stazione dei treni, sono stati notati due africani, poi identificati per gli arrestati, i quali, provenienti da due diverse direzioni, dopo essersi scambiati dei segni d’intesa, hanno preso un taxi. Ritenendo che tale condotta potesse nascondere una cessione di droga, il veicolo è stato seguito e poi bloccato in questa via Torre Verde.

Nel corso del controllo dei due giovani, sul sedile posteriore destro del mezzo, è stata rinvenuta una borsa in cellophane contenente tre barattoli risultati già aperti (uno piccolo di vaselina, uno di latte in polvere e uno di cacao) e una confezione in cartone di cereali da colazione, sigillata sull’estremità superiore con del nastro adesivo. Un immediato controllo del suo interno ha portato a scoprire un involucro in cellophane trasparente del peso complessivo pari a 1141 grammi, che conteneva sostanza stupefacente del tipo “marijuana”. Per tale motivo i due nigeriani sono stati tratti in arresto e condotti presso gli Uffici e ulteriormente sottoposti a perquisizione. Nella circostanza è stata eseguita una perquisizione locale del domicilio di O. V. che ha portato al rinvenimento e sequestro di 1930 euro, ritenuto il provento dell’attività illecita di spaccio di droga.

 “I due arresti – commenta il Capo della Squadra Mobile Salvatore Ascione – dimostrano come l’attenzione ed i servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, voluti dal Questore D’Ambrosio nelle zone più esposte, siano il concreto risultato delle attività in atto nel centro cittadino”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136