QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Controlli dei carabinieri in Provincia di Brescia: il bilancio e i risultati ottenuti

domenica, 18 dicembre 2016

Val Trompia – I Carabinieri del Comando Provinciale di Brescia sono stati impegnati, nel fine settimana, in una serie di servizi che hanno interessato gran parte della provincia, con lo scopo di garantire un elevato standard di sicurezza in giornate in  cui migliaia di persone, alla ricerca di regali per le imminenti festività natalizie, affollano negozi e centri commerciali della provincia.carabinieri-notte

La mirata campagna di controlli ha visto un rafforzamento del consueto dispositivo messo in campo dai reparti dislocati sul territorio, con una intensificazione dei consueti servizi preventivi e di controllo alla circolazione stradale e particolare attenzione ai luoghi di aggregazione e maggiore afflusso di cittadini. Nella rete dei controlli sono finiti tre cittadini stranieri, due romeni e una francese, tutti senza fissa dimora, sorpresi dai Carabinieri di Gardone Val Trompia subito dopo avere asportato ad una anziana signora denaro ed altri effetti personali all’interno di un supermercato di Gussago e un cittadino italiano, rintracciato e arrestato dai Carabinieri di Verolanuova poiché destinatario di una misura restrittiva della libertà personale emessa dal Tribunale di Novara per reati contro il patrimonio.

Oltre alla repressione dei reati predatori in genere, è continuata anche la consueta attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, che ha consentito ai Carabinieri di Desenzano del Garda di arrestare in Ghedi un cittadino marocchino trovato in possesso di 10 grammi circa di cocaina e 900 euro che si presumono essere dell’attività di spaccio. Nello stesso ambito la Compagnia di Brescia ha proceduto all’arresto di un cittadino tunisino, già noto agli operanti, trovato in possesso di oltre un chilo di hashish, diversi flaconi di metadone detenuti senza specifica autorizzazione e di 3900 euro in banconote di piccolo taglio, probabile frutto dell’attività di spaccio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136