QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Controlli antispaccio: due operazioni dei carabinieri nel Bresciano, rinvenuta cocaina

lunedì, 23 novembre 2015

Salò – Negli ultimi giorni i Carabinieri della Compagnia di Salò hanno effettuato numerosi controlli di alcune aree ritenute luoghi di ritrovo di consumatori e spacciatori di droga.Carabinieri

Sono stati di conseguenza effettuati dei mirati servizi nella zona di Vobarno e Manerba del Garda che hanno consentito di arrestare due soggetti per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri di Manerba del Garda, a seguito di una serie di servizi di osservazioni posti in essere nei giorni precedenti nei confronti di alcuni personaggi dediti al consumo di sostanze stupefacenti, hanno individuato un soggetto albanese 22 enne di Prevalle che hanno sottoposto a perquisizione domiciliare nel corso della quale, occultate all’interno di una presa elettrica a muro, hanno rinvenuto 6 grammi di cocaina, suddivisa in più dosi, ed 1 grammo di marijuana.

Ritenendo che lo stupefacente fosse destinato allo spaccio, i Carabinieri hanno tratto in arresto il giovane straniero che la mattina successiva è stato processato per direttissima presso il Tribunale di Brescia.

Analoga sorte è toccata ad un 43 enne di Vobarno che ha spacciato una dose di cocaina ad un tossicodipendente del posto. In questo caso i Carabinieri Vobarno, nel corso della perquisizione domiciliare, hanno trovato all’interno dell’abitazione altre 11 dosi per un totale di circa 8 grammi di stupefacente.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136