QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Controlli anti-spaccio della Polizia in Trentino: arrestati due nigeriani

martedì, 29 agosto 2017

Trento – Continuano con importanti risultati i controlli della Polizia di Stato contro lo spaccio di sostanze stupefacenti voluti dal Questore D’Ambrosio.

Ieri Sera la Squadra Mobile di Trento, nell’ambito delle attività di contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, ha bloccato, all’interno dell’atrio della stazione di Trento, due cittadini extracomunitari, scesi da un treno proveniente da Verona, che stavano dirigendosi verso il centro cittadino. All’atto del controllo gli investigatori oltre a notare un ingiustificato nervosismo dei due hanno riscontrato alcune incongruenze sui documenti. Per tale motivo sono stati accompagnati presso gli Uffici della Questura dove sono stati sottoposti ai rilievi dattiloscopici e alla verifica dei documenti di identificazione. Nel contesto gli investigatori, considerato anche i numerosi arresti avvenuti a Trento di “ovulatori” nigeriani, provenienti sia dalla Germania che dal Veneto e il conseguente sequestro di diversi chili di cocaina, hanno deciso di sottoporre i due uomini ad una TAC per comprendere se trasportavano della sostanze stupefacente.

All’esito positivo degli esami radiologici i due stranieri hanno riconosciuto il loro ruolo confermando che trasportavano diverse decine di ovuli per oltre 100 grammi di cocaina/eroina. Per tale motivo, i due nigeriani, rispettivamente di 20 e 21 anni ed entrambi con permesso di soggiorno per motivi umanitari, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

“Il controllo del territorio e le conseguenti attività di prevenzione, commenta il capo della Squadra Mobile di Trento Salvatore Ascione, rappresentano il punto di partenza per tutte le azioni di contrasto delle attività criminali. Gli arresti della Squadra Mobile, confermano la bontà dell’importante lavoro di repressione voluto dal Questore D’Ambrosio, che negli ultimi giorni ha portato alla cattura di quattro latitanti e, stanotte, all’arresto di due trafficanti di droga”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136