QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Condannato per omicidio in Albania, rintracciato dai carabinieri a Desenzano commenta: “Avete fatto il vostro dovere”

sabato, 9 maggio 2015

Desenzano del Garda – Condannato a 25 anni per omicidio, ricercato dalle autorità’ albanesi, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Desenzano lo rintracciano in città.

Il servizio interpol albanese, a seguito di sentenza emessa dal tribunale di Valona, aveva avviato in ambito internazionale il mandato di cattura a carico di un cittadino albanese giudicato responsabile dei reati di omicidio in concorso e detenzione illegale  di armi e munizionamento da guerra, con condanna a 25 anni di reclusione.

La vicenda: il 41enne, senza impiego,  quando dimorava a Tirana si appropriava indebitamente di un’autovettura di un connazionale. il legittimo proprietario del veicolo cominciava insistentemente a richiedergli quindi la corresponsione di danaro a titolo di risarcimento del danno patito.  Le richieste, in un crescendo di pressioni, esasperavano il ricercato che, con la complicità di altro connazionale,  preparava un vero e proprio agguato uccidendolo a colpi di arma da fuoco.

Nei giorni scorsi i carabinieri dell’aliquota operativa  ricevevano notizia che il ricercato era stato avvistacarabinieri Desenzanoto in Italia tra le province di Cremona e Brescia – ed in particolare che non era da escludere che il 41enne potesse aver trovato ospitalità a Desenzano del Garda.

Venivano avviati quindi servizi di ricerca e raccolta di informazioni nei luoghi ed a carico di soggetti e mezzi che si riteneva potessero essere ricondotti al catturando. Incrociando i dati e i risultati investigativi i carabinieri del Norm riuscivano ad individuare la presunta dimora ove lo stesso verosimilmente poteva aver trovato rifugio a Desenzano.

Dopo giorni di appostamenti sia diurni che notturni, i militari del Norm della compagnia dei carabinieri di Desenzano del Garda  lo hanno arrestato nei pressi di un’abitazione dove si nascondeva.

All’atto del rintraccio, l’uomo, dopo il naturale stupore per l’inattesa cattura, si è mostrato rassegnato ai 25 anni carcere che lo attendono in Albania e ai militari  ha detto: “Avete fatto il vostro dovere”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136