QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Coltivava marijuana e spacciava droga in una malga del Bresciano. Arrestato

domenica, 13 ottobre 2013

Preseglie –  Smantellato un giro di droga nelle valli bresciane. L’ultimo colpo è stato inferto dai carabinieri a Preseglie dopo aver perquisito una malga e scoperto ingente quantitativo di droga, che fruttava almeno 6mila euro al mese.

I CONTROLLI 

Durante la perquisizione nella baita di Preseglie i carabinieri hanno recuperato anche 1600 euro che un 41enne, finito in carcbreno carabinieriere, non si ricordava di avere, tra le pagine dei notes dedicate al business del fumo. Oltre ai soldi i militari hanno scoperto due chili di sostanza stupefacente, alcuni funghi allucinogeni e piantine di canapa, coltivate sia all’esterno della malga e una vicina serra che aveva tanto di impianti di ventilazione e riscaldamento. Il 41enne di Barghe, ma di fatto domiciliato nella malga di Preseglie, sono arrivati i carabinieri della stazione di Salò dopo diversi mesi di indagini. Oltre alla serra al primo piano, i militari hanno rinvenuto 1,4 kg di marijuana, 430 grammi di hashish, tre bilancini, 2,8 chili di foglie di «erba» ancora verdi e i 6 grammi di funghi allucinogeni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136