QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Colorina: esce di casa ed aggredisce i carabinieri. Nei guai 43enne

domenica, 23 novembre 2014

Colorina – Esce di casa, aggredisce e picchia i militari. Arrestato 43enne residente a Colorina (Sondrio).

I militari stavano effettuando i rilievi di un sinistro stradale quando il 43enne, uscito di casa perché incuriosito da un incidente stradale verificatosi proprio davanti alla sua abitazione, senza alcun apparente motivo, forse anche con la complicità di qualche bicchiere di troppo, ha iniziato ad ingiuriare ed oltraggiarecarabinieri i carabinieri di una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Sondrio,  coordinati dal capitano Claudio de Leporini, che stavano procedendo ai rilievi del sinistro.

Poi, sempre alla presenza di testimoni, è passato dalle parole ai fatti, prima minacciando di morte e poi aggredendo fisicamente, con calci e pugni, i militari che stavano compiendo il loro dovere, tanto che, a questo punto, per riportarlo alla calma, hanno proceduto al suo arresto. 

I fatti sono successi attorno a mezzanotte a Colorina. Protagonista della vicenda Massimo Bertolini, classe 1971, residente in Valtellina. L’uomo è stato tratto in arresto in flagranza di reato per “violenza, resistenza, minaccia, oltraggio e lesioni a Pubblico Ufficiale” e, dopo le formalità di rito, rinchiuso nelle camere di sicurezza della caserma, in attesa del giudizio direttissimo, fissato per domani mattina.

Denunciata in stato di libertà, per concorso negli stessi reati, anche la convivente dell’uomo, M.P. di anni 31, che ha partecipato ai fatti.

I due militari, invece, che hanno riportato distorsioni e contusioni, visitati presso il Pronto Soccorso dell’ospedale di questo capoluogo, sono stati giudicati guaribili in 10 giorni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136