QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Cles, rubano vestiti in negozio: identificate e denunciate due giovani dell’Est Europa

giovedì, 6 febbraio 2014

Cles - I carabinieri della Compagnia di Cles, guidati dal capitano Nunzio Stanco, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Trento due ragazze romene di 23 e 27 anni (S.N.L. e G.A.F. le iniziali) residenti, in Flavon perché responsabili di un furto di capi di abbigliamento da un negozio del luogo.

Carabinieri Darfo Boario

Le indagini hanno avuto inizio alla fine del mese di gennaio, quando un commerciante di Cles ha denunciato presso gli uffici della locale Stazione dei Carabinieri il furto di vestiti dall’interno del suo esercizio, indirizzando i sospetti su due giovani donne. Queste, approfittando della presenza nell’attività commerciale della sola commessa, in quel momento peraltro alle prese con un’altra cliente, avevano quasi certamente occultato all’interno di una larga borsa portata a tracolla due paia di pantaloni ed un maglione, abiti femminili del valore di circa 300 euro, quindi si erano celermente allontanate senza effettuare compere.

La descrizione delle presunte ladre, che veniva prontamente diffusa tra i Comandi dell’Arma, metteva in azione gli uomini della Stazione di Denno, i quali ritenevano senza dubbio di poterle identificare in due loro “conoscenze”, persone più volte denunciate per reati commessi in diverse località del Nord Italia con metodi assolutamente conformi a quello denunciato dal negoziante di Cles. L’individuazione fotografica, prima, la perquisizione dell’abitazione eseguita su delega dell’A.G., poi, consentivano di suffragare l’ipotesi investigativa: gli abiti sottratti venivano infatti rinvenuti con sopra apposta ancora l’etichetta e restituiti al legittimo proprietario.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136