QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Il ricordo di Claudio Capovilla, il bikers travolto e ucciso da un’auto a Grauno in Val di Cembra

giovedì, 10 luglio 2014

Grauno –  E’ la giornata del ricordo e della commozione . Dopo la tragedia a Grauno, in Alta Val di Cembra, che vi abbiamo raccontato ieri sera, oggi in Provincia e al comando dei vigili del fuoco lo ricordano tutti amici, colleghi e sopratutto i bikers con i quali usciva e partecipava alle gare. Claudio Capovilla 46 anni, dipendente della Provincia a settore viabilità, stradino, e vigile del fuoco volontario era  molto conosciuto nella val di Cembra. <Aveva il sorriso e una parola per tutti>, raccontano a Capriana, dove viveva con la moglie e due figli.Claudio capovilla

La tragedia si è consumata ieri sera  nel tratto di strada tra Grumes e Grauno ed è stato travolto da un’auto condotta da un giovane che non gli ha lasciato scampo. Vani i tentativi di soccorso da parte dei medici. Ancora al vaglio degli inquirenti la dinamica dello schianto. Sul posto oltre all’ambulanza e all’automedica del 118, i carabinieri e i vigili del fuoco. Sono in corso accertamenti per ricostruire la dinamica. Il vigile del fuoco volontario stava rientrando da una gita in bici, quando è stato travolto e ucciso. La Procura di Trento ha aperto un’inchiesta


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136