QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Cevedale, recuperato dal Soccorso Alpino scialpinista romagnolo disperso in Val Cedec

martedì, 21 marzo 2017

Santa Caterina Valfurva - È terminato alle 21, l’intervento che oggi ha riguardato il recupero di uno scialpinista che aveva perso l’orientamento sul Cevedale. Era salito da solo, diretto ala vetta. Scendendo, invece di prendere la Val Martello, a causa della nebbia fitta ha imboccato la Val Cedec.

soccorso alpino

Trovandosi in difficoltà perché non riusciva a capire dove si trovava, ha pensato di chiedere aiuto. Le squadre del Soccorso alpino di Santa Caterina Valfurva del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) sono state allertate dalla Centrale operativa. Sono subito partiti otto tecnici, mentre altri sette erano pronti in base per intervenire a supporto qualora ce ne fosse stato bisogno. Sul posto anche cinque uomini del SAGF – Soccorso alpino Guardia di Finanza e i Vigili del fuoco, più due elicotteri, che hanno trasportato i soccorritori in quota, fino a dove la visibilità lo ha consentito, per accelerare i tempi dell’intervento. Lo scialpinista, un uomo di 56 anni di Longiano (Forlì-Cesena), è stato localizzato, raggiunto e accompagnato a Santa Caterina Valfurva, illeso.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136