QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Celebrata in Duomo Vecchio la ricorrenza di San Matteo, patrono della Guardia di Finanza

mercoledì, 21 settembre 2016

Brescia – Questa mattina, in Duomo Vecchio, Rev. Don Amerigo Barbieri, delegato vescovile, ha celebrato una Santa Messa in occasione della ricorrenza dell’Apostolo San Matteo, Patrono della Guardia di Finanza.san-matteo

Alla presenza del Sig. Prefetto, del Sindaco di Brescia, del Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, di Autorità civili e militari e di numerosi finanzieri in servizio ed in congedo, ha illustrato, durante l’Omelia, la conversione di Matteo, di professione “pubblicano”, cioè esattore delle imposte per l’impero di Roma, che, rispondendo alla chiamata di Cristo, non ha esitato ad abbondare tutto per seguirlo. Inoltre, ha sottolineato l’importanza del servizio svolto dal Corpo a favore dello Stato e di tutti i cittadini onesti, in quanto evasione fiscale e corruzione sottraggono preziose risorse economiche alla comunità. In conclusione, Don Amerigo Barbieri ha esortato tutti i finanzieri ad adoperarsi per essere con l’esempio ed il dialogo, ancor prima che con la repressione, strumento di conversione alla legalità.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136