QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Castione Presolana: due alpinisti bresciani precipitano nella zona della Grotta Pagani e muoiono sul colpo

domenica, 8 gennaio 2017

Castione della Presolana – Due escursionisti hanno perso la vita nelle prime ore del pomeriggio mentre stavano scendendo dal Pizzo Presolana, nella zona della Grotta Pagani, all’altezza di 2400 metri . La comitiva era composta da cinque persone e due uomini  di 39 e 40 anni  sono precipitati ed hanno perso la vita (nella foto l’intervento di recupero del Soccorso Alpino Orobico).

cnsas-presolana-01

Le vittime sono Stefano Moreni, 44 anni di Brescia e Antonio Tinti, 39 anni di Bedizzole. I due sono stati traditi dal ghiaccio: il primo scivolando  è caduto verso il basso, mentre il secondo ha cercato di fermarlo ed è stato trascinato a valle. Fatale la caduta per circa 50 metri della comitiva che stava percorrendo il sentiero 315 del Cai che dalla vetta della Presolana scende verso valle.

Erano con altre tre persone, a un certo punto sono scivolati in un canale a circa 2400 metri di quota, poco al di sopra della Grotta dei Pagani. È in corso di accertamento l’esatta dinamica dell’incidente.

Immediato l’allarme: la Centrale operativa del 112 ha inviato sul posto l’eliambulanza, che ha sempre a bordo il tecnico di elisoccorso del CNSAS Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) ed è stato sbarcato il medico. In seguito l’elicottero ha prelevato dalla base di Clusone e portato in quota altri due tecnici, per supportare le operazioni. Gli altri tre escursionisti, due che facevano parte del gruppo e un terzo sopraggiunto in seguito, sono stati accompagnati a valle, illesi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136