QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Castello dell’Acqua, trovato senza vita il 90enne disperso da 4 giorni

lunedì, 18 settembre 2017

Castello Dell’Acqua – E’ stato individuato in un dirupo il cadavere del fungiatt, Angelo Amonini, 90 anni, disperso da quattro giorni in Val d’Arigna. Nel tardo pomeriggio è stato avvistato il cadavere del pensionato, nei boschi sopra Castello Dell’Acqua. Nel fine settimana le ricerche erano state serrate ma senza esito, in giornata sono riprese con oltre quaranta persone impegnate: i tecnici di tutta la Delegazione Valtellina – Valchiavenna del Soccorso alpino, con il SAGF – Soccorso alpino Guardia di Finanza, i Vigili del fuoco e la Protezione civile locale.Soccorso Alpino ricerche disperso 1

Secondo i soccorritori il 90enne è caduto in canalone della Val d’Arigna, profondo alcune decine di metri, non molto lontano dal centro abitato. Il corpo è stato individuato dall’elicottero del 118 e recuperato dagli uomini del Soccorso Alpino – delegazione Valtellinese. La salma è stata trasportata alla camera mortuaria dell’ospedale. Sulla tragedia stanno indagando le forze dell’ordine.

L’allarme era scattato venerdì sera: il 90enne aveva raggiunto la baita di sua proprietà in località Alpe Piazzola ma non aveva più fatto ritorno a casa. Oggi il ritrovamento del cadavere, poco distante.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136