QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Carabinieri di Salò scoprono ‘truffe di coltelli’: fermati due ragazzi

mercoledì, 15 maggio 2013

Sedici coltelli di vario genere e varia grandezza sono stati rinvenuti nelle case di due ragazzi, uno di Brescia, C.M, classe 1986, e l’altro di Desenzano del Garda, classe 1995, fermati e sospettati di diverse truffe ai danni di persone anziani. Il ritrovamento dei coltelli di proprietà dei due ragazzi è stato effettuato dalla compagnia di Salò dei Carabinieri, che ora stanno cercando di capire quante truffe sono state effettuate dai due individui, fermati nella giornata di lunedì pomeriggio.

I coltelli servivano per truffare persone, spesso anziane, che pagavano un presunto servizio di affilatura. La compagnia dei carabinieri di Salò sta ora cercando di completare le indagini sui due ragazzi, uno minorenne, accusati di porto abusivo di armi o oggetti atti a offendere.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136