Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Canazei: i carabinieri denunciano due calabresi per falso materiale e truffa continuata in concorso

sabato, 27 gennaio 2018

Canazei – I carabinieri della Stazione di Canazei (Trento), al termine di una lunga e meticolosa attività d’indagine hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trento e Pisa due uomini di origini calabresi, F.S., classe 1983 residente a Marina di Gioiosa Jonica (Reggio Calabria) e R.J. classe 1989 residente a Siderno (Reggio Calabria), i quali, in due circostanze, avevano in concorso truffato i venditori di  due macchine agricole, pagandoli con assegni falsi.

carabinieri 1Nella fattispecie i due truffatori, spacciandosi per dipendenti di una impresa edile con sede a Reggio Calabria, risultata estranea ai fatti, avevano, sul finire del mese di giugno 2017, acquistato, su piattaforma virtuale, da tale D.T. 51enne da Pozza di Fassa, un trattore agricolo marca “Caron” mod.390, per l’importo di 15mila euro, pagando con un assegno circolare risultato falso. Gli stessi si sono resi inoltre responsabili di analoga truffa, commessa di li a poco, nella provincia di Pisa ai danni di un uomo, tale G.R. 43nne, residente nella provincia di Siena, dal quale acquistavano un trattore agricolo marca Goldoni mod.Idea 40 pagando l’importo di 10mila euro con un assegno circolare risultato contraffatto. In entrambi i casi i mezzi acquistati fraudolentemente, sono stati trasportati da ignari spedizionieri, anch’essi pagati con titoli fraudolenti e fatti successivamente sparire nelle campagne calabresi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136