QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Campogrosso: alpinisti cadono da sentiero sulle Piccole Dolomiti. Un morto e un ferito

domenica, 17 gennaio 2016

Campogrosso – Questa mattina, intorno alle 10,30, è scattato un allarme per un incidente che si è verificato sul versante trentino delle Piccole Dolomiti, nel Gruppo della Carega, in località Boale dei Fondi, dove un vicentino ha perso la vita e un altro vicentino si è ferito in modo grave, entrambi cadendo, a pochi minuti l’uno dall’altro, in un canalone a causa del ghiaccio. Elisoccorso Trentino 2

I due vicentini non erano compagni d’escursione, ma si trovavano nella stessa zona dove si è verificato l’incidente. In base alla ricostruzione di quanto avvenuto, uno dei due vicentini a causa del ghiaccio (questa mattina nella zona la temperatura era di circa – 10 gradi centigradi e lo strato di neve dei giorni scorsi era completamente ghiacciato) il primo escursionista, proveniente da Valdagno, è ruzzolato per diversi metri lungo un ripido canalone, purtroppo perdendo la vita.

Il secondo escursionista che si trovava nella zona ha assistito alla tragedia, telefonando immediatamente al Soccorso alpino di Recoaro, il quale, a sua volta, ha subito allertato la Centrale unica di emergenza del Trentino. Dopo avere telefonato ai soccorsi, l’uomo però si è sporto sul ciglio del canalone, scivolando a sua volta e riportando nella caduta delle gravi ferite. Circostanza, questa, che sarà scoperta dai soccorritori solo dopo essere giunti sul posto, in quanto l’escursionista dopo la telefonata al Soccorso alpino di Recoaro non rispondeva più al cellulare che squillava a vuoto.

Scattato l’allarme, l’Area operativa Trentino Meridionale del Soccorso alpino trentino e la Centrale unica di emergenza hanno inviato sul posto l’elicottero con a bordo il personale medico e il tecnico di elisoccorso del Soccorso alpino trentino, facendo preparare in piazzola, per il supporto alle operazioni, una squadra di tecnici delle stazioni del Soccorso alpino della Zona Basso Trentino.

Giunti sul posto con l’elicottero i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare la morte del primo escursionista, prestando subito i primi soccorsi al secondo vicentino ferito che è stato trasportato subito all’ospedale Santa Chiara.

Trascorsa circa un’ora dalla conclusione di questo intervento, è scattato un nuovo allarme sempre nella stessa zona, in prossimità del Rifugio Carega, per un incidente analogo, dove sono rimasti coinvolti, per fortuna ferendosi in modo non grave, due coniugi di Marco di Rovereto, scivolati anche loro in un canalone a causa del ghiaccio.

Il Soccorso alpino trentino, raccomanda di affrontare gli itinerari in quota dotati di attrezzatura invernale adeguata come ramponi a dodici punte e piccozza, ricordando che materiali come i cosiddetti ramponcini a catenella non sono idonei ad affrontare terreni ghiacciati come quelli che si presentano in questi giorni.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136