Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Cameriera trentina uccisa 28 anni fa in Germania, l’assassino si costituisce a Basilea

martedì, 31 marzo 2015

Trento – Una vicenda che desta scalpore: a 28 anni dall’omicidio di una cameriera, Antonella Bazzanella,  25 anni, emigrata in Germania dove viveva da alcuni anni, l’assassino si è costituito.

Il delitto avvenne il 21 giugno 1987 a Karlsruhe, in Germania. A distanza di cinque lustri un 47enne si è presentato alla polizia di Basilea e avrebbe ammesso di essere l’assassino. La donna venne trovata legata e strangolata in un bosco nei pressi di Karlsruhe.

La notizia giunta in questura a Trento oggi è stata pubblicata dal ‘Spiegel online’. A distanza di anni e con indagini ancora aperte, l’uomo che nel frattempo aveva trovato un lavoro in Svizzera si è costituito. Da chiarire il movente del delitto che avvenne in un bosco poco lontano da un concerto di Tina Turner.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136