QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Cadono calcinacci dal soffitto di un reparto dell’ospedale di Cles

venerdì, 31 maggio 2013

Cles – L’ospedale di Cles è tornato prepotentemente d’attualità.  Non solo per i servizi offerti alla valle, ma anche per la sicurezza a livello strutturale. La notizia di un nuovo crollo  e distacco dell’intonaco dal soffitto di un reparto, vicino a quello di medicina e a un deposito, ha creato qualche apprensione. Il tema della sicurezza all’ospedale di Cles era già emerso lo scorso 20 marzo quando ci fu il crollo di calcinacci dal soffitto.

Anche in quel  caso non ci furono, per fortuna, feriti, ma la sicurezza della struttura è oggetto di dibattito. Una parte è ritenuta inagibile e alcuni reparti dovranno essere presto ricollocati o trovare nuovi spazi. L’ala nord, quella piospadale_cles_1_20120111_1475720232ù vecchia per intenderci, ha necessità di una profonda ristrutturazione. Intanto l’argomento è stato affrontato in un incontro tra gli amministrazioni della Comunità della Valle e i dirigenti della struttura ospedaliera. Sull’ospedale di Cles ci sarà presto un nuovo vertice per definire gli interventi da effettuare e in tempi brevi saranno convocati anche i 38 sindaci e amministratori della valle,  per discutere il futuro del nosocomio.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136