Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Riconoscimento a Dda della Procura di Brescia e Digos, plauso di Caparini

mercoledì, 14 marzo 2018

Brescia – Riconoscimento per la Dda della Procura di Brescia e della Digos. Nella residenza dell’ambasciatore inglese in Italia, Villa Wolkonsky, sono stati consegnati i riconoscimenti alla Dda, rappresentata dal procuratore aggiunto Carlo Nocerino, e alla Digos di Brescia, al dirigente vice questore Antonio Rainone, per una delicatissima operazione di contrasto al terrorismo internazionale posta in collaborazione con le autorità britanniche lo scorso anno (nella foto un incontro sul terrorismo a Brescia).Brescia incontro terrorismo1

Il 12 febbraio 2017, all’aeroporto di Manchester, la Polizia britannica ha arrestato Muhammad Nadeem, nato a Sialkot (Pakistan) nel gennaio 1974, naturalizzato italiano, al termine di una tempestiva operazione di polizia condotta con la polizia di Stato italiana e il dipartimento investigativo antiterrorismo inglese, coordinati dalla Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo italiana e relativa Dd presso la Procura della Repubblica di Brescia.

Il commento di Davide Caparini (Lega Nord), autore della proposta di potenziare l’attività della Procura di Brescia elevandola a “superprocura” nazionale antiterrorismo: “Il premio conferito dalle autorità inglesi al procuratore aggiunto Carlo Nocerino e al dirigente della Digos Antonio Rainone è il giusto riconoscimento dell’importante ruolo di riferimento svolto da Procura e Digos bresciane che, in molteplici occasioni, hanno dimostrato grandi capacità e competenza nel mettere in campo efficaci azioni di contrasto al terrorismo internazionale di matrice islamica”. 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136