Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Brescia: maestro di musica di origini trentine assolto dall’accusa di violenza sessuale

venerdì, 9 gennaio 2015

Brescia –  Assolto dall’accusa e fine di un incubo per un maestro di musica, originario di Arco di Trento, che all’epoca dei fatti insegnava musica in una scuola della sponda bresciana del Garda. Oggi si è conclusa con l’assoluzione piena la vicenda giudiziaria del maestro di musica di origini trentine accusato nel marzo 2013 di violenza sessuale su minore. I giudici del tribunale di Brescia lo ha assolto perché il fatto non sussiste. Il maestro era stato accusato da un allievo che accompagnava a casa dopo le lezioni e che aveva raccontato di essere stato costretto dall’insegnante ad avere rapporti sessuali. “Il mio assistito ha vissuto un incubo lungo un anno e mezzo perché è stato allontanato dalla scuola dove insegnava e ha avuto molto difficoltà - ha spiegato Nicola Canestrini, legale dell’insegnante - Mi chiedo come faccia lo Stato a non prevedere un risarcimento immediato”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136