Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Brescia, la Finanza sequestra 28.902 oggetti non sicuri

sabato, 12 agosto 2017

Brescia – La Guardia di Finanza ha sequestrato quasi 30mila oggetti “non sicuri”. In un negozio cinese i finanzieri del Gruppo di Brescia hanno individuato e sequestrato 28.902 oggetti potenzialmente non sicuri per la salute ed in violazione delle norme previste dal codice del consumo.

L’intervento nell’esercizio commerciale, nella città di Brescia, ha fornito riscontro all’attività d’intelligence precedentemente svolta dai militari che, a seguito dello specifico controllo sulla merce posta in vendita, si sono imbattuti in merce “insicura”, priva delle indicazioni obbligatorie in lingua italiana (provenienza, tipologia di prodotto, materiali impiegati, istruzioni, precauzioni e destinazioni d’uso) necessaria e diretta a garantire la corretta e completa informazione al consumatore. Sono stati sottoposti a sequestro capi di abbigliamento, oggetti, articoli per la cura della persona (cosmetici, pettini, elastici e fermagli per capelli), per la casa nonché accessori per animali. Le irregolarità sono state sanzionate in via amministrativa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136