QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Brescia: la Finanza scopre 74 persone sconosciute al fisco. Evaso un miliardo e 200mila euro

mercoledì, 16 marzo 2016

Brescia – Il comando della Guardia di Finanza di Brescia ha tracciato il consuntivo annuale dell’attività operativa svolta a livello provinciale. L’obiettivo – illustrato dal colonnello Arbore – è tutelare l’economia legale e le imprese rispettose delle regole, garantendo a Stato, Unione Europea, Regioni ed Enti locali il regolare afflusso ed il corretto impiego delle risorse destinate al benessere della collettività e al sostenimento delle politiche di sviluppo economico e sociale.

Finanza Sondrio sequestro beni

L’attività investigativa della Guarda di Finanza è stata concentrata su 851 inchieste, di cui 605 portate a compimento. Sono state denunciate 337 persone, il 77 per cento per fatturazioni false o inesistenti che hanno portato ad accertare evasione fiscale per un miliardo e 200mila euro. Inoltre sono state scoperte dalle Fiamme Gialle 76 frodi fiscali e 74 persone – pur avendo un’attività – sono risultate sconosciute al fisco.

Infine – secondo i dati della Guardia di Finanza di Brescia – 112 datori di lavoro hanno utilizzato 174 persone in nero e 25 irregolari. Tra le aree passate sotto osservazione dai Finanzieri la Valle Camonica e il Garda dove sono stati accertati illeciti per mancate emissioni di scontrini e frode fiscale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136