Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Brescia: il bilancio dei controlli straordinari del territorio da parte dei carabinieri

domenica, 17 dicembre 2017

Brescia – Durante il fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Brescia hanno effettuato mirati controlli in Piazzale Arnaldo, via Trieste, Piazza Tebaldo Brusato e alla Stazione Ferroviaria.

controlli carabinieriUna decina le pattuglie impiegate in rinforzo a quelle già in servizio di pronto intervento al cittadino. I militari nel corso del week-end, anche con servizi appiedati, hanno controllato oltre 20 veicoli e circa 60 persone, tra cui 3 stranieri sottoposti a fermo di identificazione perché sprovvisti di documenti. Elevata una contravvenzione al Codice della Strada per uso del cellulare alla guida.

Ad esito dei controlli alle attività commerciali, effettuati con l’ausilio di personale del NAS e del Nucleo Ispettorato del Lavoro Carabinieri di Brescia, sono stati denunciati in stato di libertà i titolari di un salone da parrucchiere in zona Stazione ferroviaria per lavoro in nero, con sanzioni per 6.550 euro e quello di un centro massaggi in centro città, per installazione abusiva di telecamere, con sanzioni per 1.550 euro.

Ancora, è stata denunciata una impiegata di un bar di via Trieste per aver somministrato dei super alcolici ad alcuni ragazzi minorenni, di età inferiore ai 16 anni, con sanzione pecuniaria per il titolare di 333 euro.

In Piazzale Arnaldo e Piazza Tebaldo Brusato inoltre, sono stati fermati e segnalati due ragazzi sorpresi a consumare sostanze stupefacenti e sono state elevate dalla Polizia Locale di Brescia, giunta in supporto, due contravvenzioni al Regolamento di Polizia Urbana e alcune contravvenzioni per le auto in sosta.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136