QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Brescia, furto di rame: arrestati dalla Polfer tre bulgari. Altri due denunciati per ricettazione

martedì, 14 giugno 2016

Brescia – In manette per furto di due tonnellate di rame tre bulgari, tra i 30 e 41 anni, già conosciuti alle forze di polizia per precedenti specifici. Sono stati arrestati dalla Polizia ferroviaria nel Bresciano, mentre due italiani, titolari di un centro di raccolta di rifiuti ferrosi sono stati denunciati per ricettazione.

Carabinieri rame

Le indagini: con una serie di appostamenti gli agenti della Polfer hanno seguito i movimento nei pressi di aziende che avevano denunciato furti di rame nei cantieri. Il materiale era stoccato vicino ai cantiere della linea dell’Alta Velocità Milano-Venezia.

Durante uno degli appostamenti notturni, i poliziotti hanno notato un’auto aggirarsi in modo sospetto vicino al cantiere e successivamente sono stati individuati un gruppo di bulgari, già noti alle forze dell’ordine come ladri di rame, per cui gli agenti hanno deciso di seguirne i movimenti.

Durante il pedinamento notturno la Polfer ha intercettato un furgone che era di provenienza furtiva con a bordo i bulgari mentre usciva da un’azienda di Garlasco (Pavia). Il furgone si è poi fermato in un’azienda che rotta materiale ferroso in Brianza e lì c’è stato l’intervento degli agenti della Polfer che hanno arrestato i bulgari e denunciato i due titolari dell’impresa brianzola per ricettazione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136