QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Brescia, Comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica: problematiche affrontate e iniziative in vista di Pasqua

venerdì, 23 marzo 2018

Brescia – Nella mattinata odierna si è tenuta una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduta dal Prefetto di Brescia Annunziato Vardè al quale hanno preso parte i rappresentanti del Comune di Brescia, della Provincia, i vertici delle Forze di Polizia comprese la Polizia Stradale e al Polizia Ferroviaria al fine di pianificare i servizi di prevenzione e controllo del territorio nonché di polizia stradale  in occasione delle festività pasquali

poliziaNel corso dell’incontro sono state concordate le azioni rivolte a garantire il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica in relazione all’incremento dei flussi turistici che caratterizzano il periodo pasquale, in considerazione anche dell’attuale scenario internazionale. Una particolare attenzione sarà dedicata ai luoghi di forte richiamo di pubblico nonché ai maggiori luoghi di culto presenti sul territorio.

L’organizzazione delle manifestazioni caratterizzate da forte richiamo di pubblico dovrà essere rispondente alle misure di safety e security in adesione alle disposizioni impartite nella decorsa estate.

In considerazione del previsto incremento del traffico veicolare, in particolare, lungo gli itinerari per i laghi nonché le località turistiche invernali e al fine di contenere l’incidentalità stradale e garantire la fluidità della circolazione in condizioni di sicurezza è stato disposto un rafforzamento della vigilanza sulle strade, anche al fine di svolgere un’efficace attività di prevenzione e repressione delle  violazioni delle norme di comportamento alla guida

E’ stato poi esaminato, alla presenza dei rappresentanti di Federfarma-Brescia l’incremento –registrato nel primo bimestre del 2018- delle rapine in farmacia. E’ stato infatti evidenziato che nel primo bimestre del corrente sono state perpetrate 5 rapine contro le 3 relative all’intero anno 2017. Si è dato atto, tuttavia, che dal 28 febbraio sino ad oggi non si sono verificate altri fatti delittuosi e che il fenomeno –nella sua completezza – è contenuto grazie anche alle misure passive –sistemi di video allarme e video sorveglianza – di cui sono  dotati gli esercizi in questione.

E’ stata condivisa l’opportunità di rinnovare ed integrare l’intesa sottoscritta nel 2011 al fine di attuare una ancora più stretta collaborazione tra Istituzioni pubbliche, Forze di Polizia e associazioni di categoria e farmacie al fine di potenziare le misure di prevenzione e contrasto ai fenomeni di criminalità perpetrati ai danni delle farmacie

Infine, alla presenza dei rappresentanti delle Amministrazioni di Montirone e Ghedi e dei referenti per la sicurezza di RFI è stata affrontata la questione dei diversi incidenti (complessivamente 6) che hanno interessato negli ultimi 14 mesi la tratta Parma Brescia – in particolare nel territorio del Comune di Montirone – causati dalla presenza di manufatti (transenne, frigoriferi, lavatrici etc) sui binari., alcuni dei quali (transenne) sottratti al comune di Ghedi.

E’ stata pertanto condivisa la necessità di incrementare -da parte di RFI la vigilanza e la manutenzione dei relativi binari, monitorando ed eliminando-a scopo preventivo- situazioni che possano costituire un pericolo per la sicurezza della circolazione ferroviaria. Analogamente le Amministrazioni comunali attueranno, tramite le Polizie locali, i necessari servizi di controllo e vigilanza anche in relazione all’abbandono di rifiuti nelle aree adiacenti la tratta ferroviaria in argomento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136